Verso la meta

Il viso bagnato da pioggia sottile,
Annuso la notte nel buio d'estate.
Chiudo gli occhi ubriaco di esistenza,
Tumultuosa pace scorre nelle vene.

Mesi trascorsi in strade gremite,
In cittā piangenti lacrime di noia.
Finito č il viaggio, vicina la meta,
L'anima aspetta il suo viaggiatore.

Fuoco che ride, fuoco che balla,
Apri cielo i tuoi occhi rubino.
Su dolori forgianti intrisi di fiele,
Su peccati ancestrali senza memoria.

Rido di una gioia senza scusanti,
Pindarico il mio volo attraverso la vita.
Seme di storia in terra bruciata,
Fiero cammino verso la meta.

david